Come si sceglie
il perfetto arredo
per esterno?

Nella progettazione e nella scelta dell’arredo da esterno devi considerare sempre alcuni importanti fattori:

  1. Continuità di stile tra interno ed esterno.
  2. Caratteristiche climatiche del territorio ed esposizione alla luce solare.
  3. Materiali resistenti agli agenti atmosferici trattati per l’uso esterno.
  4. Stile di vita del nucleo familiare.

La scelta dell’arredo da esterno va eseguita tenendo conto di un semplice fattore, ciò che caratterizza il tuo interno deve caratterizzare il tuo esterno, in un certo senso la tua casa esce di casa. Ciò significa che lo stile scelto per i tuoi arredi dello spazio interno, dovrà essere in linea con lo stile che sarà utilizzato fuori dalle quattro mura. Ricorda sempre che una buona architettura nasce da una buona collaborazione, quindi anche nella progettazione del tuo esterno ci sarà sempre bisogno di un professionista che ti aiuti a sviluppare le tue idee oltre che a fornirti suggerimenti e soluzioni.

Il giardino, come il terrazzo, vanno organizzati in maniera tale da rendere l’area pienamente vivibile, un luogo in cui trascorrere il tempo libero con il massimo della confortevolezza.
Sono le tue stanze con le pareti di cielo o senza pareti.

Prima di tutto l’arredo da esterno per definizione deve essere decorativo, direi incredibilmente bello, dato che è lo scenario “esposto” della tua casa, è quanto sta fuori ed è quanto solitamente si incontra prima di entrare nella tua casa e visionarne e viverne l’interno.

Il progetto del tuo giardino è inevitabilmente un prodotto a quattro mani tra il paesaggista [il “paesaggista” è un architetto che progetta spazi aperti, quali parchi, giardini, aree verdi. ] ed il tuo arredatore, figure professionali che permettono il risultato finale, nient’altro che la tua idea di spazio esterno della tua casa.
La definizione di esterno si completa in quella di spazio osservatorio – da fuori osservi dentro e da dentro osservi fuori – ciò che vedi ed osservi è casa tua, ragionata e pensata con il sentimento del vivere bene dentro e fuori, una silenziosa ma importante continuità tra interni ed esterni.

Per realizzare un bel giardino o un bel terrazzo, occorre tenere conto delle caratteristiche climatiche della zona di riferimento. Il fattore clima consentirà di scegliere le specie vegetali più appropriate per il giardino, analogamente il movimento giornaliero del sole sul giardino e le sue variazioni nell’arco di un anno, ci indicheranno quali sono le piante da collocare in giardino ed in quale posizione, tenendo conto delle condizioni di soleggiamento e l’esposizione agli agenti atmosferici in generale.

Per questo anche nella scelta degli arredi da esterno è necessario fare riferimento alla severità più o meno importante del clima presente nella tua zona. Gli arredi per l’esterno devono essere estremamente funzionali, in presenza di meccanismi devi avere la certezza che siano efficienti al momento del bisogno immediato. L’esempio è quello dell’improvviso acquazzone, è comunque importante che tu riesca a spostarli facilmente per metterli al riparo, nonostante gli arredi da esterno siano resistenti agli agenti atmosferici, quindi facili da pulire e comodi nel rimessaggio.

Uno degli agenti “nemici” degli arredi da esterno è senz’altro lo sporco atmosfericoIn genere i prodotti di eccellenza resistono anche alle conseguenze provocabili dallo sporco atmosferico, agente contro il quale non v’è nulla da fare se non provvedere con delle adeguate coperture durante la stagione invernale o con la messa in ricovero di tutti gli elementi del tuo giardino o area esterna di casa. Gli arredi da esterno di elevato livello sono solitamente corredati di apposite coperture che permettono la protezione e la conservazione nel tempo degli arredi, i produttori di alto livello propongono, per ciascun elemento della collezione il relativo sistema di copertura e protezione.

“Il tuo arredo da esterno deve durare nel tempo” è la filosofia di Ideacasa In, per questo motivo la scelta dei materiali e le lavorazioni sono eseguiti con la massima cura e ricerca continua. I materiali e le superfici devono essere opportunamente trattati. Nella produzione di tavoli e tavolini, ad esempio, si utilizzano metalli come acciaio e alluminio, trattati con un processo che protegge il materiale dalla corrosione, verniciate con vernici a polvere o a liquido, che ne rendono la superficie resistente e adatta all’uso in ambiente esterno, nella massima sicurezza ed affidabilità.

Gran parte dei rivestimenti viene realizzata con l’utilizzo di poliolefine, che permette di produrre filati e quindi tessuti resistenti agli agenti atmosferici, semplici e facili nella pulizia e manutenzione.
I rivestimenti di alcune tipologie di imbottiti per esterno presentano una elevata resistenza all’abrasione, ai raggi UV, all’acqua di mare e di piscina.
Non dimentichiamo che numerose lavorazioni sono eseguite manualmente da esperti artigiani che mettono a disposizione del design e del lusso le loro esclusive capacità nella lavorazione e nell’assemblaggio dei vari materiali, lo studio e la ricerca di materiali innovativi ha condotto alla produzione di tessuti che per la loro composizione restano permeabili all’aria e alla acqua consentendo comfort e tempi brevi di asciugatura in caso di esposizione alla pioggia.

Un fattore che non deve essere trascurato dai produttori di elementi da esterno è il rapporto degli stessi con l’ambiente circostante dal punto di vista del rispetto dell’ambiente che li ospita. I nostri prodotti seguono rigorose linee guida che ne favoriscono lo smaltimento tra i materiali completamente riciclabili. È importante l’utilizzo di materiali eco compatibili, come legni provenienti solo da foreste gestite in modo sostenibile, e finiture legate a prodotti naturali privi di sostanze tossiche. Le stesse fibre sintetiche utilizzate per i tessuti da esterno garantiscono al prodotto durata e resistenza negli anni.

Consigli per arredare esterno, giardino e terrazzo di una casa moderna.